Home / Gossip / Notizia

DiCaprio si confessa, il ’lupo’ è stato povero ed ora è ricco grazie a sua madre

1_leonardo_dicaprio_1.jpg

02 febbraio 2014 - ore 12,36

Prima di diventare uno degli attori più pagati e riconosciuti di Hollywood, Leonardo Di Caprio era solo un ragazzo come tanti che viveva in uno dei sobborghi più violenti e spietati di Los Angeles. Il “lupo” di Wall Street ha davvero conosciuto, così come Jordan Belfort, un periodo di profonda povertà, circondato da spacciatori e prostitute, tra affari di droga e regolamenti di conti, ha visto con i suoi occhi le devastazioni della dipendenza e della “vida loca”.
L’attore si è confessato al “Los Angeles Times” rivelando di essere cresciuto in un quartiere trascurato dalle istituzioni:
Era proprio come in “Taxi Driver”, crescere povero a Los Angeles mi ha dato modo di vedere e vivere dall’altro lato dello specchio. C’era un vicolo vicino casa che era noto per lo spaccio e il consumo che si faceva di coca ed eroina. Io non mi sono mai fatto, ma quella roba l’ho vista da quando avevo quattro anni. Queste sono cose che ci sono anche ad Hollywood, ma al confronto parliamo di una passeggiata al parco giochi. Non ho mai avuto la tentazione di fare uso di droghe.
“Faccio l’attore perché odiavo la scuola”. Di Caprio prosegue la sua intervista a cuore aperto, rivelando che non smetterà mai di ringraziare sua madre e la “scuola pubblica” per averlo spinto ad iniziare la carriera di attore.
La cosa più forte dal punto di vista motivazionale è stata la volontà di lasciare la scuola pubblica. Avevo 15 anni, combinavo casini e mi picchiavo tutti i giorni, allora mi resi conto che volevo essere lasciato in pace da tutti. Così vidi un annuncio per le audizioni, decisi di diventare un attore, pregai mia madre: “Voglio fare l’attore, portami ai provini”.

Ed eccoci. Leonardo Di Caprio oggi è il più accreditato a vincere l’Oscar come Miglior attore protagonista per “The Wolf of Wall Street”. Potrebbe essere la sua prima statuetta in carriera.

FONTE: FANPAGE
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook