Niente più sostituzioni per gli iPhone con schermo rotto, ecco cosa accadrà

pile_of_broken_iphone_screens_638x425_1.jpg

17 gennaio 2014 - ore 13,34

Grazie a una nuova apparecchiatura di ridotte dimensioni Apple conta di poter riparare ad esempio uno schermo di iPhone 5s e 5c in pochi minuti e ricalibrarlo, con una spesa per il cliente di 149 dollari, un importo che risulta sensibilmente inferiore rispetto a quanto sostenuto finora da Cupertino che in caso di schermo rotto sostituisce completamente l’iPhone dell’utente.

La strategia dell’azienda di Cupertino è dunque quella di creare una piccola centrale completamente autonoma ed autosufficiente per la riparazione dei nuovi telefoni nel retro degli Apple Store.

Apple spera così di riuscire a intervenire anche su altre parti degli iPhone 5s e iPhone 5c: ad esempio la sostituzione dei pulsanti del volume, il motore di vibrazione, la fotocamera posteriore, gli speaker e anche il tasto Home ma solo per iPhone 5c. Diverso il discorso per il tasto “Home”  di iPhone 5s, dotato di un sensore di impronte Touch ID integrato.

Dal punto di vista degli utenti, quest’innovazione porterà una drastica riduzione dei tempi di attesa e non solo, adesso no sarà più necessario sostituire il telefono in garanzia anche per una sola componente guasta.

Benefici anche per gli utenti fuori garanzia che potranno usufruire della riparazione in store a prezzi che varieranno sicuramente verso il basso a seconda del tipo di intervento.

fonte : forgeek.it
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook