Home / Attualita' / Notizia

Le 6 tasse più assurde che si pagano in Italia

soldi_euro.jpg

01 settembre 2015 - ore 09,42

Non è certo un segreto: in Italia la pressione fiscale è storicamente altissima rispetto agli altri paesi europei. Una seccatura per alcuni, una tragedia per molti. Ma a volte la fantasia di chi ha il potere di imporre nuove tasse lascia davvero increduli. L’ultimo caso in ordine di tempo è avvenuto a Gravellona Lumellina, Pavia. Il sindaco ha pensato che per tenere pulito il parco dei Tre Laghi era necessario far pagare un euro a chi intendeva utilizzarlo come terreno per picnic.

La speranza dovrebbe fondarsi sul fatto che, dopo aver pagato un euro, gli italiani vengano inondati da un commovente ed improvviso istinto ecologista. Ma i cittadini di Gravellona Lumellina non ci contano troppo, tanto che chiedono al sindaco di fornire almeno dei sacchetti per raccogliere l’immondizia, visto che l’obiettivo è la pulizia del parco. Ovviamente questa non è l’unica tassa ad aver scatenato polemiche. Nel corso degli anni l’Italia ha accumulato una serie di assurdità degne di fantascienza. Vediamone insieme alcune.

TASSA SULL’OMBRA

Se un locale monta una tenda che proietti ombra sul marciapiede, deve pagare la relativa tassa perchè l’ombra invade il suolo pubblico. Ce li immaginiamo, infatti, quei poveri passanti, costretti a camminare in punta di piedi in quei 10 centimetri residui di marciapiede assolato, visto che l’ombra della tenda ha ingombrato loro tutto il passaggio.

TASSA SULLA BANDIERA

Se per caso l’Italia dovesse riuscire a raggiungere la finale dei prossimi mondiali di calcio, e gestite un’attività commerciale, attenzione a controllare il vostro entusiasmo. Se esponeste il tricolore sull’insegna del vostro bar, per esempio, dovreste ricordare di pagare la relativa tassa. Perchè? Ma è ovvio! State facendo pubblicità al vostro locale utilizzando il tricolore, il cui simbolo non vi appartiene.

TASSA SUL NUCLEARE

Se spulciate per bene la bolletta elettrica, troverete una voce che vi sottrae un euro ogni 5000 Kwh per finanziare quei Comuni che hanno deciso di ospitare centrali nucleari. Aspettate un attimo: ma in Italia non ci sono centrali nucleari! Può essere che chi ha deciso e autorizzato questa spontanea donazione in denaro fosse estremamente ottimista sulla nascita della prima centrale nucleare in tempi brevi.

CANONE RAI

Se il vostro televisore è rotto da un anno, e per un anno non avete visto nè RAI nè niente di niente, non pensate di poter evitare il canone RAI, perchè il fatto di possedere un televisore o qualsiasi altro dispositivo vi consenta la ricezione dei programmi RAI, vi rende passibili di spremitura fiscale. D’altra parte, se il vostro televisore è rotto, non è mica colpa di mamma RAI, figliuoli ingrati.

TASSA SUL FUMO ELETTRONICO

Se avete finalmente deciso di smettere di fumare, e siete passati alla sigaretta elettronica, e magari sta davvero funzionando, pagate le tasse! Non solo il dispositivo elettronico alla base della sigaretta elettronica, ma anche i pezzi di ricambio in Italia sono suscettibili di tassazione. Smettere di fumare fa sicuramente bene alla salute, ma se smettete in una certa maniera, fa un po’ male alle tasche.

TASSE SUI MORTI

Non vogliamo ironizzare su eventi tragici che toccano o toccheranno la vita di tutti noi, quando saremo colpiti da un lutto. Ma vogliamo solo prepararvi alla sconfinata serie di adempimenti fiscali che sicuramente saranno l’ultima delle cose desiderabili in certi momenti, ma finiscono forse per fare elaborare il lutto più in fretta che mai, riportando immediatamente il cuore e la mente ad una brutale realtà burocratica.

FONTE: quelchenonsapevi.it
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook

Foto Allegate

soldi.jpg