Esistono 5 modi con cui i colori controllano la tua vita

cromoterapia_fabriano.jpg

13 gennaio 2014 - ore 11,40

Quante volte hai sentito dire le espressioni “Verde d’invidia”, “Rosso fuoco”, “Umore nero”? No, non è stato qualche membro impazzito dell’Accademia della Crusca a inventarsi queste espressioni, né qualche daltonico un po’ confuso: si tratta di espressioni che sono fondate sui messaggi che un singolo colore è capace di dare. Probabilmente non ci fai caso ma anche tu, tutti i giorni, usi i colori per comunicare e sei direttamente oggetto dei colori che ti circondano che ti condizionano irrimediabilmente. Esattamente come i marmocchi all’asilo con le scatole di pastelli, tutti i giorni li scegliamo, quasi incosapevolmente, per stimolare l’attenzione o rallegrare la nostra giornata. I colori nascondo significati molto più profondi di quelli che vengono apparentemente percepiti, addirittura riuscendo a modificare le nostre preferenze ed abitudini!



#5. Hai gli occhi azzurri? Sei inaffidabile!

occhio azzurro

Quante volte tu, che hai gli occhi azzurri, ti sei sentito dire dai tuoi amici che avevi degli occhi fantastici e ti sentivi invidiato ed apprezzato da tutti? E se invece sei nato con gli occhi scuri, hai sempre pensato che fossero poco attraenti? È arrivato finalmente il momento di sfatare i miti sui colori chiari delle iridi: non è mica vero che tutti li preferiscono sempre del colore blu!

Chi ha gli occhi azzurri è inaffidabile! O meglio: così è percepito dalla maggior parte delle persone. Lo rivela uno studio condotto dalla dottoressa Karel Kleisner presso la Charles University di Praga. Per giungere a questa conclusione i ricercatori hanno coinvolto un campione studenti universitari, a cui è stato chiesto di valutare l’affidabilità di 80 volti maschili e femminili. Risultato? Secondo la maggior parte dei partecipanti, chi aveva gli occhi castani ispirava più fiducia rispetto a chi aveva gli occhi azzurri. Se pensi che sia una panzana giudicare le persone dal colore degli occhi, pensa che in Turchia gli occhi azzurri sono associati immediatamente al malocchio!



#4. Il colore (dell’abito) fa il monaco

abiti colorati

Una cosa che i fashion addicted di tutto il mondo sanno molto bene è che quando l’industria della moda decide che questo è l’anno del color tortora, o del giallo limone, a nulla servirà opporsi. Trovare capi d’abbigliamento di altri colori sarà una vera e propria impresa. Ti ricordi l’anno scorso il dilagante dramma sociale dei colori Fluo? Eppure, molto spesso noi resistiamo alle imposizioni dall’alto e scegliamo, paradossalmente, sempre un colore rispetto ad altri, perché probabilmente lo preferiamo senza se e senza ma. Ma cosa vuol dire vestirsi di un colore piuttosto che di un altro?
Comincia a ripensare all’ultima volta che hai pensato che una ragazza fosse sexy, perché probabilmente dipende tutto da quale colore stava indossando!



Le donne che vestono di rosso sono automaticamente percepite come più provocanti e sensuali, e chiunque (anche uomini) indossi capi di questo colore comunica energia ed estroversione. A rivelarlo è uno studio condotto dalla dottoressa Gayle Brewer, docente alla UCLan School of Psychology. “I colori rivelano praticamente tutto della nostra personalità – afferma la stessa Brewer – al punto che la nostra stessa personalità può venire infuenzata dal colore che indossiamo. In fondo, basta vestirsi di rosso per sentirsi più attraenti!” Ma il rosso non è l’unico colore in grado di “modificare” il nostro “io”, ecco cosa emerge dallo studio:

Il verde trasmette equilibrio e fiducia in sè
Il giallo trasmette energia e positività
Il blu trasmette affidabilità e concretezza
Il nero trasmette determinazione e cinismo



#3. I colori del sonno

Mirage Maple Savanna [Bedroom]

Soffri d’insonnia? Di notte ti giri e ti rigiri nel letto tormentato da incubi rompicapo? O magari, al contrario, sei più dormiglione di un ghiro costretto a guardare in TV i ben poco stimolanti programmi di Barbara d’Urso? Oppure hai una vita sessuale poco appagante e hai sempre pensato che dipendesse dalla forma fisica non esattamente prestante che ti ritrovi? (beh, in questo caso magari hai ragione, ma questa è tutta un’altra storia…). Prima di chiamare un consulente di coppia, fare incetta di sonniferi e cambiare cuscini, leggi questa notizia

Secondo uno studio condotto negli UK, il colore delle pareti della tua camera da letto gioca un ruolo fondamentale sulle ore che vi trascorri. “Tanto per cominciare, pareti giallo canarino, blu o verde acqua favoriscono sonni tranquilli – spiega Chris Idzikowski, direttore dello Sleep Center di Edimburgo ed autore dello studio – Viceversa, pareti di colore viola condizionano la mente al punto da renderla più attiva e stimolata, perché il viola ha il potere di stimolare la creatività e contemporaneamente l’inconscio.” Ma attenzione alle controidicazioni! Dormire in una camera colorata in modo eccessivamente saturo (come ad esempio il rosso scarlatto o un arancione molto carico) può favorire l’insorgenza di problemi come: sonno agitato, incubi ed, addirittura, insonnia



#2. La pubblicità ti controlla con i colori

Snacks colours

Facciamo un test! Entri in un supermercato per comprare un sapone detergente delicato per pelli sensibili. Hai da scegliere tra due prodotti: un sapone in una voluttuosa confezione bianco latte ed un altro in una scatola cubica color rosso. Quale sceglieresti?

Se sei come il 93% degli altri esseri umani, la tua scelta cadrà inesorabilmente sul detergente nella confezione bianca. Questo perchè il colore della confezione influenza profondamente il modo in cui percepiamo il prodotto! “È il fenomeno del packaging marketing – spiega Roland Rex, presidente di Pro Carton, l’associazione europea di produttori di packaging – e gioca un ruolo fondamentale nelle scelte che compiamo tutti i giorni.”. Ma come funziona? Scopriamolo insieme! Ad ogni prodotto può essere associato un determinato colore che ne esalti le qualità ed invogli il consumatore al suo acquisto. Ecco i principali esempi

Il rosso è il colore dell’energia e della vita: ottimo per snack dolci o salati e per bevande a base di caffè
Il bianco è il colore della purezza, può essere efficacemente associato a saponi o detergenti intimi
Il giallo è il colore dell’ottimismo e dell’allegria, evoca immediatamente la calda luce del Sole: ottimo per multivitaminici o integratori alimentari.
L’ azzurro, che è il colore della libertà e della freschezza, è efficacemente associabile ai chewing-gum ed ai dentifrici
Blu, che invece rappresenta la stabilità e l’affidabilità è il colore più utilizzato nei loghi aziendali



#1. Il colore degli stupidi

Teenager wears Real 3D Glasses

Leggete, sciocchi! Da oggi avrai una scusa inattaccabile per tutte le volte che i tuoi numerosi conoscenti, amici o parenti ti daranno del cretino. Potrai sempre dire “Non è colpa mia, la mia stanza ha le pareti color Pallina da tennis!”


Da un recente studio dell’Università della British Columbia pare che i due colori che stimolano il cervello sono il Rosso e il Blu, ma lo fanno in due modi totalmente diversi! Per studiare gli effetti i ricercatori della UBC hanno sottoposto oltre 600 soggetti a sei prove ciascuno, nelle quali era richiesto di svolgere compiti cognitivi orientati ai dettagli o alla creatività. Dai risultati è emerso che, rispetto al blu, il rosso aumentava del 32% le prestazioni nei compiti orientati ai dettagli (come quelli che richiedono un buon ricorso alla memoria o, per esempio, la correzione di bozze).
Per contro, i compiti creativi traggono vantaggio dal blu: la produzione di idee originali durante il brainstorming era in media doppia se l’ambiente in cui si svolgeva era blu! Stai pensando di correre a ritinteggiare la tua camera, vero?




Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook