Svenimento indotto: nuovo metodo per non andare a scuola

svenimento.jpg

09 gennaio 2014 - ore 22,37

Gli studenti si inventano davvero di tutto pur di “segare la scuola”, anche mettendo in pericolo la propria vita. Un nuovo metodo si chiama “flash indiano”: si respira velocemente fino ad andare in iperventilazione, si trattiene il fiato e si blocca il passaggio dell’ ossigeno al cervello premendo sulla carotide. Così si perdono i sensi ma si rischia la vita. Ad oggi negli States si contano 544 vittime.
A farlo sono soprattutto i ragazzini tra i 12 e i 16 anni che lo fanno per non andare a scuola  facendo preoccupare non poco i genitori.  Ma gli esperti mettono in guardia: lo svenimento indotto può causare crisi epilettiche, tremori, spasmi, amnesia, danni irreversibili al cervello, demenza, coma e in alcuni casi la morte.
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook