Milan: Kakà è nei guai con il fisco

i_conduttori_de_le_iene.jpg

14 marzo 2014 - ore 01,43

Ricardo Izecson dos Santos Leite, conosciuto meglio come Kakà, è stato rinviato a giudizio perchè accusato di dichiarazione infedele.

L’indagine riguarda la collaborazione lavorativa del calciatore con la Tamid Sport & Marketing, società che lo rappresenta e che gli avrebbe consentito di pagare un’aliquota più bassa sull’imponibile.  Il calciatore sembra aver raggiunto un accordo con l’agenzia delle entrate e che ha già portato al pagamento di una sanzione di due milioni di euro, ma il processo ci sarà lo stesso.
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook

Foto Allegate

kak.jpg