Schumacher, Kehm: ’Segnali incoraggianti’

1_schumacher_in_fin_di_vita_h_partb.jpg

13 marzo 2014 - ore 11,29

Michael Schumacher migliora. Se fino a qualche settimana fa la situazione era immutata – come affermò la sua manager, Sabine Kehm – adesso ci sono segnali diversi, positivi, che ispirano fiducia. Ad annunciarlo il suo agente che, attraverso un comunicato, racconta anche dello stato d’animo della famiglia dell’ex pilota: “Siamo e restiamo fiduciosi che Michael si risveglierà – si legge nella nota -. Ogni tanto ci sono piccoli segnali incoraggianti. E’ sempre stato chiaro che questa lotta sarà lunga e difficile”. Una luce in fondo al tunnel, perché la battaglia per la vita di Schumi ancora non è finita. “Cerchiamo di trasmettere a Michael tutta l’energia che abbiamo, crediamo tutti fortemente che questo aiuti Michael e che lui vincerà anche questa volta”.

Schumacher ricoverato dallo scorso 29 dicembre. Una stretta al cuore, un chiodo piantato sull’anima. Vedere l’ex campione del mondo della Ferrari ancora bloccato nel letto dell’ospedale di Grenoble è inaccettabile. Si fa fatica. Quasi non sembra vero. E davanti agli occhi la sequenza videoclip s’interrompe a quel ‘maledetto’ 29 dicembre, fino all’incidente sugli sci a Meribel. Poi, in sala c’è stato solo buio. “Michael si è ferito in modo molto serio – conclude il comunicato -. E questo è difficile per noi da comprendere dato che le circostanze in cui s’è verificata la caduta erano così banali e poiché anche in passato se l’era cavata in molte altre situazioni difficili”.

FONTE: FANPAGE
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook

Foto Allegate

1_michael_schumacher.jpggazzetta_schumacher.jpg