Quattro anni, si ammala e viene cacciata da scuola: "Troppe assenze"

asilo_nido_2_3.jpg

07 marzo 2014 - ore 22,33

Una bambina di quattro anni, dopo un intervento a tonsille ed adenoidi che l'ha tenuta a lungo lontano da scuola, ha trovato le porte del suo asilo sbarrate: cacciata per le troppe assenze. La vicenda, raccontata da Cristina Liguori per il Mattino, ha avuto luogo a Melito.

Le preside del plesso Lavinaio, Giovanna De Vita, ha depennato la piccola dall'elenco degli alunni perché la legge prevede che per 65 assenze su 100 giorni si provveda all'espulsione. Solidarietà da parte dei genitori, che attravarso il rappresentante d'Istituto hanno chiesto un consiglio d'urgenza e raccolto alcune firme perché la piccola possa tornare.

"Che esempio l'istituzione scolastica e la società stanno dando a mia figlia? - racconta il padre della bambina - Avere una salute cagionevole non è ammesso dalle norme scolastiche a cui questa dirigente fa riferimento? La sensibilità dei bambini può essere calpestata in questo modo crudele?". I carabinieri oggi erano nell'istituto per provare a comprendere meglio la vicenda.

Persino il sindaco della cittadina, Venanzio Carpentieri è intervenuto sull'argomento, spiegando che proverà "a capire cosa è accaduto". "Chiederò un appuntamento con la preside – aggiunge – Mi rendo conto della legge, ma qui parliamo di una bimba di 4 anni che può avere anche delle ripercussioni e delle conseguenze sulla sua socialità".

FONTE: TODAY
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook