Spiare sotto la gonna non è reato se la donna ha le mutandine’

upskirt_3.jpg

06 marzo 2014 - ore 22,57

USA - L'upskirting è la pratica "da guardoni" che consiste nello scattare fotografie sotto le gonne delle donne. Ebbene, in Massachusetts, negli Stati Uniti, questa pratica da oggi è stata legalizzata.

Una sentenza dell'Alta Corte dello Stato americano che ha ribaltato la legge precedente sui voyeur non può che far discutere. Anche nelle "strane" motivazioni: secondo la nuova norma, infatti, le foto scattate sono legali solo nel caso in cui le donne immortalate nelle parti intime dai guardoni indossano le mutandine.

Con la nuova legge è stato già assolto un uomo finito sotto processo per aver scattato foto senza autorizzazione sotto le gonna di una donna.

I commenti di alcune donne su Twitter, com'è facile immaginare, sono indignati: "Le violenze nei confronti delle donne non sono solamente fisiche. L'upskirting è una violazione disgustosa che purtroppo ha appena ricevuto semaforo verde dall'Alta corte", scrive una ragazza. E c'è chi lancia un avvertimento chiaro: "Legale o no, nessuno proteggerà un guardone da un sano cazzotto".
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook