Anoressica per il seno troppo grande: non mangiava sperando andasse via

1_leanne_anoressia.jpg

06 marzo 2014 - ore 18,29

La storia di Leanne McKillop è quella di una donna che oggi ha 30 anni e diversi problemi per quanto vissuto nel corso della sua adolescenza. Problemi fisici dovuti a una malattia, l’anoressia, di cui ha sofferto dai 14 anni in poi. La giovane Leanne – la sua storia è apparsa sul britannico Daily Mail – si è ammalata per “colpa” del suo seno troppo grande. È diventata anoressica perché convinta di poter perdere quel seno prosperoso che da ragazzina le creava problemi. Avere la quarta taglia di reggiseno a 14 anni è, infatti, costato a Leanne tante attenzioni da parte dei suoi compagni, spesso volgari. Per evitare di sentirsi in imbarazzo si sentì costretta ad abbandonare anche alcuni sport amati e tutto questo ha contribuito a trasformare quel seno in un vero problema per la ragazzina. Che, appunto, ha smesso di mangiare nella speranza che diminuisse.

Non mangiava e non beveva neppure l’acqua - Addirittura Leanne non beveva più neppure l’acqua, convinta che anche quella contenesse calorie. Una “dieta” che l’ha portata tre volte in ospedale: a 20 anni la giovane pesava solo 41 chili. Poi, fortunatamente, Leanne ha reagito alla sua malattia ed è riuscita a trovare la sua dimensione: ha iniziato a fare attività fisica e ha ricominciato a mangiare. Ha saputo reagire anche perché consapevole, dopo aver visto diverse persone morire, che l’anoressia può uccidere. Ma il suo passato le crea problemi ancora oggi: “Quello che ho fatto mi ha lasciato danni irreversibili. Oggi ho gravissimi problemi renali e sono sterile. Sono ancora molto insicura di me, ma posso dire di essere guarita”, ha raccontato al Daily Mail.
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook