Città della Scienza, salta l’accordo: divergenze tra Ministero, Comune e Regione

citta_scienza.jpg

04 marzo 2014 - ore 23,53

Niente accordo sulla ricostruzione di Città della Scienze. Sul programma dei lavori, infatti, non ci sarebbe l’accordo tra le parti, cioè il ministro all’Istruzione Stefania Giannini, fondazione Idis, Comune di Napoli e Regione Campania. In particolare, come scrive Retenews24, il nodo riguarda l’inserimento della bonifica di Bagnoli nell’Apq sulla struttura di Coroglio. In tutto cioè, riporta il Mattino, il ministro Stefania Giannini è rimasto da sola in sala per circa due ore “senza che i rappresentati di Regione o Comune le dessero il benvenuto”. La trattativa dovrebbe comunque proseguire nella notte. ”Sarebbe stato meglio – ha detto – trovare prima le limature sugli accordi. Il tempo non è una variabile indipendente; personalmente credo che la questione bonifica possa andare di pari passo con la ricostruzione di Città della Scienza”. Sulla frenata dell’accordo è intervenuto anche il vicesindaco del Comune di Napoli, Tommaso Sodano: “Bagnoli ha bisogno di un risarcimento. Cominciammo con Barca e Profumo, oggi continuiamo con Giannini e Renzi. Le due cose devono camminare insieme, l’intero contesto deve essere riqualificato e per questo va completata la bonifica”.

FONTE: FANPAGE
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook