Windows 8.1, in arrivo due versioni gratuite

windows_81_start_close.jpg

04 marzo 2014 - ore 13,09

Microsoft, Video
di Dario Caliendo
4 marzo 2014
11:04
Windows 8.1, in arrivo due versioni gratuite
L'azienda di Redmond sta pensando ad un cambiamento radicale della sua strategia. Presto potrebbero arrivare due nuove versioni di Windows 8.1, totalmente gratuite, che farebbero conquistare a Microsoft una fascia di mercato attualmente dominata da Google con il suo ChromeOS.

L’Update 1 per Windows 8.1 potrebbe non rappresentare l’unica iniziativa gratuita di Microsoft. L’importante aggiornamento per il sistema operativo dell’azienda di Redmond potrebbe essere parte di un progetto molto più ampio, il cui scopo sarebbe quello di stimolare la diffusione del nuovo OS a LiveTiles, ancora non apprezzato da tutti, grazie ad una nuova versione totalmente gratuita.
Windows 8.1, in arrivo due versioni gratuite.

“Il monopolio di Windows è mirato, quindi dovremo cambiare o pensare in modo diverso”, ha confidato la settimana scorsa a Forbes John Thompson, il nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione di Microsoft.

A quanto pare l’azienda di Redmond potrebbe prendere seriamente in considerazione  un cambiamento radicale di strategia, introducendo due versioni gratuite di Windows, il sistema operativo che si adatta alla stragrande maggioranza dei computer nel mondo, fino ad ora addebitato ai produttori di personal computer e agli utenti che desiderano aggiornare autonomamente il proprio sistema.

In arrivo due nuove SKU di Windows 8.1. Una prima versione sarà diretta all’utenza privata, si chiamerà “Windows 8.1 con Bing” e sarà una versione alleggerita dell’OS di Microsoft nella quale verrebbe fortemente integrato il motore di ricerca Bing. Una seconda versione invece sarà diretta alle aziende e sarà una versione modificata di Windows Enterprise, senza l’obbligo di stipulare contratti d’assistenza.

MICROSOFT COME GOOGLE - A quanto pare quindi l’azienda di Redmond ha imparato la lezione da Google ed il suo ChormeOS, un sistema operativo progettato principalmente per internet ed il cloud-computing che, a differenza del calo di vendite di circa il 6 percendo che ha riscontrato l’OS di Microsoft, nell’ultimo anno è aumentato di oltre il 25 percento.

Diciassette mesi dopo il suo lancio internazionale, Windows 8 (e Windows 8.1) è stato installato solo sul 10,7 % dei personal computer in tutto il mondo. Un dato preoccupante, soprattutto considerando che nello stesso periodo di tempo la quota di mercato di Windows 7 era di circa il 27%. La colpa di questo blocco è da attribuire senza ombra di dubbio alla crisi del settore del personal computer, ma parte degli utenti non è riuscita ancora ad abituarsi alla nuova interfaccia grafica dell’OS di Redmond, al punto da spingere l’azienda a fare un piccolissimo paso indietro con il nuovo aggiornamento in arrivo per il mese di aprile, nel quale saranno introdotte diverse funzionalità che andranno a semplificare l’utilizzo dell’OS con il mouse.

Con questa strategia Microsoft potrebbe conquistare con il minimo sforzo quella fascia d’utenza interessata a personal computer semplici e dal prezzo contenuto, particolarmente popolari nelle scuole degli Stati Uniti d’America, che apprezzerebbero senza dubbio la possibilità di utilizzare un sistema operativo indubbiamente meno limitato di quello di Google, con un’interfaccia grafica già integrata in un ecosistema di dispositivi domestici ben avviato e diffuso.

FONTE: FANPAGE
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook