Home / Gossip / Notizia

Fiorello rifiuta Sanremo 2015: ’Perché devo passare 5 giorni di inferno?

fiorello_4.jpg

28 febbraio 2014 - ore 20,05

Per attutire il peso di quello che a tutto il pubblico è parso come un vero e proprio flop di ascolti, dopo Sanremo 2014 Giancarlo Leone propone da qualche giorno a questa parte l’hashtag #Sanremo2015 per chiedere agli utenti delle proposte per la prossima edizione, dopo che Ezio Greggio si è candidato, affermando che con lui gli ascolti di Sanremo volerebbero. Inutile dire che la questione principale resta chiarire quali saranno gli orientamenti per la conduzione e, manco a dirlo, come ogni anno e specie come ogni anno in cui non si rimane soddisfatti di quanto visto, si fa il nome di Fiorello. Anzi, questa volta a fare il suo endorsement è proprio il conduttore uscente, Fazio, che partecipando al live su Twitter ha proposto nientemeno che la coppia di fratelli più nota d’Italia, quella dei Re Mida nostrani: i due fratelli Fiorello.

E se Beppe, signore della fiction di casa nostra, che prese anche parte alla prima edizione Fazio-Littizzetto per lanciare la sua fiction su Modugno, ha mostrato di non disprezzare affatto l’idea, dall’altra parte Fiorello, osannato come non mai da chiunque, continua a dimostrarsi assolutamente restio all’idea di accollarsi il peso del Festival di Sanremo. E risponde in un’intervista al Corriere della Sera, col suo solito “aplomb” togliendo il minimo dubbio e, anzi, rilanciando Fazio:

"Potrei fare l’ospite: mezz’ora a far ridere. Ma condurre proprio no, mai. Ma scusi: a maggio compio 54 anni, perché devo passare cinque giorni di inferno? Se fosse divertente ok, ma non è divertente. Fazio che è una persona a modo, la terza sera ha detto “Mi avete rotto le palle”, figuriamoci. Fazio al mio confronto è il Dalai Lama, io con il mio carattere fumantino, non ce la potrei proprio fare. Fazio ha fatto un ottimo Festival. Andrebbe benissimo se lo rifacesse anche l’anno prossimo."
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook