Prostituzione presto legale? Arriva il ddl del Pd

prostituzione.jpg

28 febbraio 2014 - ore 00,25

Prostituzione legalizzata, con tanto di pagamento delle imposte e diritti e doveri per le lavoratrici della strada. E’ la proposta  della senatrice del partito democratico Maria Spilabotte che ha presentato oggi un disegno di legge al Senato che prevede “l’attribuzione ai sex worker di diritti e doveri, quali il pagamento delle tasse”. E’ un argomento assai controverso che spesso torna alla ribalta quello della tassazione della prostituzione. Una problematica che ha riacquistato gli onori delle cronaca la settimana scorsa, quando una ‘professionista’ si è spogliato di fronte a via Solferino per sollevare il caso.

Ora se ne ridiscute con la senatrice del Pd: “Il fenomeno della prostituzione è cambiato e va regolamentato – spiega Spilabotte – avendo come faro il principio del diritto all’autodeterminazione di chi vuole esercitare questo mestiere, che a quel punto assume anche precisi doveri e viene assoggettato al regime fiscale e previdenziale“. Il disegno di legge arriverà dunque domani a Palazzo Madama. All’incontro parteciperanno, tra gli altri, i senatori democratici Valeria Fedeli, Rosa Maria Di Giorgi, Monica Cirinnà, Sergio Lo Giudice, e la senatrice Alessandra Mussolini di Forza Italia. Il disegno di legge prevede nello specifico una modifica della Merlin per la regolamentazione della prostituzione e ”il diritto di chi la esercita di scegliere come e dove farlo, anche in cooperativa, e una maggior tutela delle donne vittime della tratta e dello sfruttamento“.

FONTE: FANPAGE
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook