Sesso in cambio di aiuto agli esami, prof catanese condannato a due anni e sei mesi

professore_2.jpeg

24 febbraio 2014 - ore 18,14

Un condanna a due anni e sei mesi di carcere con pena sospesa, si è concluso in questo modo il processo di primo grado con rito abbreviato a carico del professore catanese Elio Rossitto, accusato di aver chiesto favori sessuali ad alcune studentesse universitarie in cambio di un aiutino agli esami. L’ex docente di Economia politica dell’università di Catania era imputato di tentate concussione e violenza sessuale dopo che due studentesse lo avevano denunciato per le sue richieste. Nella stessa sentenza del tribunale di Catania, emessa dal giudice per l’udienza preliminare Giuliana Sammartino, è stato stabilito anche un risarcimento dei danni di 5mila euro ciascuno per le cinque parti offese che si sono costituite parti civili nel procedimento giudiziario. Si conclude così la prima fase di una vicenda di cui si occupò anche la trasmissione televisiva Le Iene di Italia 1 che riprese il professore in un albergo assieme a una studentessa che aveva rifiutato le avances.

L’inchiesta - L’inchiesta da parte della Procura etnea fu avviata nell’ottobre del 2009 con una denuncia da parte di due studentesse dell’università di Catania. Durante il procedimento giudiziario in un primo momento fu ritenuto legittima un’eccezione presentata dalla difesa su una mancata notifica in sede di indagini preliminari e gli atti furono rinviati alla Procura. Questa diede vita poi ad un nuovo processo che ha portato al patteggiamento da parte dell’imputato, accettato dal Gup dopo che i pm siciliani avevano dato parere favorevole.

FONTE: FANPAGE
Non sei ancora fun? Metti mi piace e seguici su facebook